Speciale Natale: L’Arcobaleno #4

Cartoon landscape scene

Tra poco sarà Natale, e di certo molti di voi staranno già pensando ai regali. Certo, è sempre molto bello scambiarsi regali, ma non bisogna mai dimenticare lo spirito di questa festività, che troppo spesso viene vissuta all’insegna del consumismo più sfrenato e fine a sé stesso. Perilmondo Onlus propone a tutti voi l’occasione per vivere un Natale un po’ diverso dal solito, regalandosi qualcosa non solo per il gusto di averla, ma anche per regalare un sorriso a qualcuno. Perilmondo Onlus sostiene quest’anno due importanti progetti umanitari: la costruzione dell’asilo intitolato a Vittorio Arrigoni nella zona di Gaza, e uno sportello per la tutela dei richiedenti asilo. Puoi sostenere la nostra associazione in molti modi:

  • Visitando la nostra vetrina on-line EcoGioie Perilmondo e scegliendo un regalo da fare o da farti. (In occasione del Natale abbiamo in arrivo anche novità molto golose, ma sempre rigorosamente eco-friendly!)
  • Facendo direttamente una donazione seguendo questo link. Puoi facilmente donare tramite bonifico bancario, oppure via PayPal o carta di credito. Non importa quanto offrire: puoi donare anche il costo di un caffè, di un cappuccino, di un aperitivo. Ci sono cose che a noi sembrano minuscole, ma possono fare veramente tanto. Scegli tu. Qualsiasi sia la tua donazione, sarà importantissima.
  • Seguendo i nostri eventi di raccolta fondi direttamente in questo sito, o connettendoti con la nostra pagina Facebook.
  • Collaborando con noi come volontario, promotore o sponsor.

Insomma, trasforma il tuo Natale in un “Natale Perilmondo”, e contribuisci a regalare un sorriso!

Ma non solo… Ricordiamo a tutti i genitori che è attivo il servizio di Ludoteca e Doposcuola presso l’Ex Anagrafe di Via Guizza, Padova. Iscrivi anche tu i tuoi bambini! Un aiuto nei compiti scolastici e tante attività ludico-educative a base di ecologia e fantasia. E ricorda: anche in questo caso tutti i proventi andranno a favore dei nostri progetti per l’infanzia e il diritto all’educazione in zone di conflitto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...